• Concimi
  • Fitoregolatori
  • Prodotti Speciali

EPSO Top® Prodotto BIO

CONCIME CE per la concimazione fogliare/fertirrigazione
Solfato di Magnesio 16+32

  1. 16% MgO Ossido di Magnesio solubile in acqua
  2. 32% Anidride Solforica solubile in acqua

Concime CE consentito in agricoltura biologica ai sensi dei regolamenti comunitari 834/2007 e 889/2008
EPSO Top® è disponibile in confezioni da 25 kg

  • è un concime a base di Magnesio e Zolfo per l’applicazione fogliare ad effetto immediato. Le sue sostante nutritive in forma solfatica sono completamente idrosolubili (MgSO4 . 7 H2O)
  • si scioglie subito in acqua senza lasciare alcun residuo ed è quindi ideale per l’impiego nelle irroratrici come concime fogliare oppure per la fertirrigazione, in particolare quella sotto serra
  • è miscelabile con quasi tutti i prodotti fitosanitari. Per l’impiego corretto nelle dosi indicate si consiglia di osservare scrupolosamente le istruzioni dei produttori di fitofarmaci
  • indicato come trattamento supplementare nella concimazione di fondo quando si riscontrano visibili carenze di Magnesio

Magnesio e Zolfo – due importanti sostanze nutritive per le piante

Il Magnesio

  • Ha una importante influenza sulla resa quantitativa e qualitativa delle piante, per esempio diminuisce l’accumulo di nitrati nelle parti commestibili dfegli ortaggi, pericolosi per la salute umana.
  • Come componente centrale della Clorofilla partecipa attivamente alla fotosintesi e alla sintesi di zuccheri e proteine.
  • Le carenze di Magnesio si presentano spesso durante le fasi intensive di accrescimento e periodi di siccità. Queste temporanee fasi di carenza si possono tenere facilmente sotto controllo con la concimazione fogliare a base di EPSO Top®.

Lo Zolfo

  • Lo si deve tenere sempre più in considerazione nei piani di concimazione, in quanto le emissioni nell’atmosfera si sono drasticamente ridotte.
  • Con EPSO Top®  lo Zolfo viene direttamente assorbito dalle radici e dalle foglie. Esso esercita una netta influenza sulla qualità delle colture, prima fra tutti il tenore proteico dei vegetali, oltre che sul contenuto di olii essenziali che forniscono l’aroma caratteristico a colture come aglio, cipolla e cavolo.
  • Lo Zolfo è in stretta interazione con l’Azoto. Se c’è carenza di Zolfo infatti, il metabolismo dell’Azoto è ostacolato, con conseguente rallentamento della crescita della pianta.

Le possibilità d’impiego di EPSO Top® nella concimazione fogliare sono molteplici

  • Vite: a causa dell’insufficiente nutrizione magnesiaca, i sintomi del disseccamento del rachide si manifestano nella vite con tacche necrotiche puntiformi o allungate, limitate a piccole zone del rachide o dei racemoli, e con disseccamento completo di parti più o meno estese del rachide, localizzato alle ali o alle punte del grappolo. Il primo trattamento con una soluzione al 5% va effettuato alla chiusura del grappolo, si continua con un ulteriore applicazione all’inizio dell’invaiatura e, circa 10 giorni dopo, si procede con il secondo trattamento.
  • Ortaggi: con una adeguata somministrazione di Magnesio in via fogliare, negli ortaggi viene garantita sia una brillante colorazione, che ne migliora l’aspetto fisico, oltre che un alto contenuto di minerali e vitamine, oggi indispensabili per una buona commercializzazione. EPSO Top® può essere utilizzato contemporaneamente con i prodotti fungicidi e insetticidi con una soluzione del 2 – 3%.
  • Cereali: sono due le fasi critiche che determinano il periodo di impiego di EPSO Top®. All’inizio della levata, in quanto si possono manifestare evidenti carenze di Magnesio, ed in seguito durante la fase della granigione. Mantenendo a lungo la foglia superiore nella fase verde si prolunga la fotosintesi che garantisce così la produzione ottimale di proteine e amido.
  • Barbabietola: la concimazione fogliare con EPSO Top® alla chiusura della file permette un alto rendimento quanti-qualitativo della barbabietola. Ottimizzando il metabolismo dell’Azoto migliora la qualità della bietola determinando quindi la redditività finale del raccolto.
  • Patate: nel momento della formazione dei tuberi, in concomitanza con la fioritura, la patata ha il più alto fabbisogno di Magnesio e Zolfo. Il loro apporto attraverso la foglia mantiene la rata di fotosintesi costante, così, durante la formazione dei tuberi, non si manifestano situazioni di carenza.
  • Colza: le crocifere sono particolarmente sensibili alle carenze di Magnesio e Zolfo. Per sopperire al fabbisogno di Magnesio e Zolfo della colza è necessaria quindi una ripetuta concimazione fogliare con EPSO Top® durante la levata fino alla fioritura.

Tecnica della concimazione fogliare con EPSO Top®

  • Normalmente viene usata una soluzione al 5% di Epso Top®, il che significa che occorre sciogliere 5 kg di EPSO Top® in 100 l di acqua. Questa soluzione può essere mantenuta anche in caso di miscele con fitofarmaci ed antiparassitari.
  • EPSO Top®  è miscelabile con quasi tutti i fungicidi ed insetticidi, come pure con regolatori della crescita e diserbanti. Vantaggio: un solo trattamento nessun passaggio in più. Nell’impiego con fitofarmaci osservare scrupolosamente le istruzioni del produttore.
  • Prima dell’impiego sarebbe opportuno effettuare un test di prova della miscela in un piccolo recipiente a parte: se i prodotti si sciolgono completamente significa che possono essere utilizzati assieme senza creare alcun danno alle piante.
  • EPSO Top®  può essere impiegato contemporaneamente con altri concimi liquidi. Solo con fertilizzanti contententi Calcio c’è il rischio di precipitazioni di CaSO4 insolubile.
  • Durante i periodi di siccità o in caso di temperature elevate, si raccomanda di ridurre il dosaggio ad una soluzione del 2% e di fare un trattamento in più in mattinata o verso sera, cioè nel momento di minor calura.

Le dosi di seguito consigliate servono da indicazione generale; in ogni caso si devono sempre tenere in considerazione le singole realtà regionali nella valutazione del piano di concimazione da seguire.

  EPSO Top® 
 coltura Fertirrigazione (kg/ha)  Concimazione fogliare 
 Kiwi 200-400 kg/ha  16 kg/ha in 1000 L, prefioritura 
Fruttifere   200-400 kg/ha 8-16 kg/ha in 500-1000 L, allegazione 
 Vite 250-500 kg/ha  25-50 kg/ha in 400-1000 L x 3 volte, allegazione-invaiatura 
Ortaggi  50-100 kg/ha   8-16 kg/ha in n200-1000 L, 4-6 foglie
 Colture protette 30-50 kg/ha  0.8% in 1000 L